I transiti che ci aiutano a crescere…          Marte: dal segno del Cancro al segno del Leone

I transiti che ci aiutano a crescere… Marte: dal segno del Cancro al segno del Leone

10/07/2019 0 Di wp_251517
a cura di Laura Bendoni. Consulente in Astrologia Umanistica Karmica Evolutiva. Reiki Master. Operatore Olistico in tecniche dinamico – esperienziali.
laurabendoni@leditorialeolisticoweb.it
Per l’eventuale utilizzo dei contenuti è richiesta l’autorizzazione dell’Autrice/Autore.

 

In questo periodo in molti hanno vissuto tante piccole o importanti ansie.. spesso sono affiorate in superficie tante paure esattamente come avviene in una mareggiata quando tutto ciò che è sommerso viene a galla..
Ma è solo così che possiamo “vedere” quelle parti di noi che normalmente rimangono nascoste ed inespresse; “il mare in tempesta” attivato da Marte rimasto nel segno del cancro fino al 1° luglio dopo un mese e mezzo di sosta nel sistema lunare dove tutto è lontano dallo sguardo sebbene il “sentire” sia forte, ha permesso che certe sensazioni, emozioni, ansie.. venissero allo scoperto affinché potessero così essere viste e riconosciute, elaborate e consapevolizzate.. è il principio evolutivo a proporci questa linea che a volte rifuggiamo perché “troppo forte”.. ma invece di temere quelle parti di noi che si manifestano finalmente, potremmo pensare di essere davvero fortunati perché è proprio nel momento del “disagio” che possiamo risolvere ciò che si agita dentro di noi.. semplicemente collocandolo.. prima però dobbiamo imparare ad accogliere, a “stare” anche nelle sensazioni che davvero ci spaventano e che non ci fanno sentire più il contatto con ciò che di noi stessi conosciamo.. già!! Perché nel momento in cui tutto appare liscio, “normale”.. e la routine continua a segnare il passo del nostro sistema di vita, comprendiamo bene che “tutto è sotto controllo”… non ci sono poi grossi problemi da valutare né sensazioni “strane” che ci fanno sentire “strani” da dover incontrare.. tutto ok!! Tutto a posto!! Tanto da poter rispondere esattamente così quando incontriamo qualcuno che inevitabilmente ci chiede: “come stai?” …. “bene!!!! Sto bene grazie!!”… normalmente questa è la risposta a volte vera a volte “bugiarda”… tutto sotto controllo figuriamoci!! E chi si ascolta?? Noooo!!! Meglio non indagare, non ascoltare quel richiamo dell’Anima che ogni tanto si fa sentire attraverso quella strana nostalgia… meglio di no!!! Ma poi ci pensa il cielo ad aiutarci ad incontrare noi stessi.. a tal proposito ci sono dei periodi particolarmente intensi dove quelle stelle lassù decidono che “è proprio il momento giusto per osservare.. per sentire.. per comprendere..” e così certi aspetti astrologici “prendono forma” ed intervengono per aiutarci a fare ulteriori passi in avanti..
Potreste dire.. “ma è così per tutti..?” oppure.. “ma come mai in questo periodo tanta gente si lamenta di ..? come è possibile questa interazione a più voci..?” ed eccomi qui a rispondere a questa domanda che ha bisogno di una risposta quanto meno esaustiva; vedete, nell’elemento del cancro dove Marte è appunto rimasto per un mese e mezzo, c’è un grande riferimento sia al sistema di vita emozionale individuale che collettivo..!!! la “Luna”, signora guida del segno del Cancro, si riferisce proprio alla nostra realtà emozionale sottolineando la modalità e nel contempo un periodo di crescita relativo al nostro mondo collettivo.. oggi si conosce molto bene il significato del “campo”.. l’energia morfogenetica che affonda le sue radici in un sistema di memorie che si perdono nel tempo e che ci relazionano tutti a partire dalle nostre radici familiari.. in quel campo c’è una connessione con ciò che ci rappresenta.. un collegamento che ci relaziona ad un sistema familiare, collettivo, sociale.. che unisce cielo e terra, passato e presente, sopra e sotto, dentro e fuori.. questo collegamento avviene per forza d’attrazione e si colloca proprio nel momento giusto, ovvero quando certi transiti planetari incentivano le energie sottili affinché tutto si attivi..!! per legge di risonanza tutto ciò che risponde a quel richiamo entra in gioco e allora tutto diventa possibile..
Poi ovviamente, la condizione individuale oltre che collettiva, sociale e familiare, diventa d’obbligo ed è in questo contesto che entriamo in contatto con certe parti di noi che possiamo incontrare solo noi..!! è la sensazione del dover fare da soli indipendentemente dagli altri che ci può intimorire.. meglio dire “mal comune mezzo gaudio”…!! Ma quando dobbiamo “individualmente” e quindi “autonomamente” entrare nell’ascolto personale… l’ansia diventa la dimostrazione pratica di quanto temiamo noi stessi.. e quella luna che rappresenta proprio le nostre sensazioni più profonde, diventa risorsa e nel contempo paura..!
Detto questo, sebbene Marte sia ormai uscito dal segno del Cancro per entrare in leone dove vi rimarrà fino alla metà di agosto, ha sicuramente lasciato una traccia non indifferente, dove certi stati emotivi hanno potuto sensibilizzare piccole somatizzazioni se non un vero e proprio risveglio di disagi già vissuti o infiammazioni comunque facilmente superabili.. gli organi cavi e la muscolatura sono elementi da “primo piano”.. quale potrebbe essere il significato..? gli organi cavi hanno una certa risonanza con il passato e tutto ciò che lo rappresenta, compreso ciò che non è ancora stato risolto in noi relativamente a situazioni vissute.. c’è da dire che Marte è un pianeta che “porta fuori”.. o meglio dire “porta in ebollizione le cose” proprio come una pentola d’acqua sul fuoco!! La differenza consiste nel fatto che Marte è il fuoco ma in un segno d’acqua è un fuoco che perde il suo “potere” e diventa debole.. se subentra l’eccesso “il fuoco asciuga l’acqua”.. oppure è l’acqua che può spegnere il fuoco.. questo è un segno di mancanza di equilibrio anche perché il pianeta si trova in conflitto con la sua energia così dirompente e “accesa” in un elemento che invece è profondamente legato all’acqua.. ma pensate anche all’immagine del fuoco sotto l’acqua, nella profondità del mare.. cosa mai creerà quel fuoco sacro..?? ma ritorniamo alla muscolatura.. fastidi di questo tipo possono essere relazionati al nostro 1° chakra che è in relazione all’energia del sistema corporeo e quindi in rapporto a tutti gli organi che lo compongono.. all’aumento o all’abbassamento della pressione del sangue.. alla caduta o alla risalita delle energie vitali.. tutto dipende dal “punto di equilibrio” che dobbiamo imparare ad identificare proprio dentro di noi, riconoscendo nel disagio la nostra risorsa..!!
Quindi.. se certe sensazioni le avete vissute anche voi.. se vi siete sentiti strani, ansiosi spesso da pensare ad un disagio di tipo depressivo.. niente paura!! Tutto faceva parte di un gioco: portare a galla ciò che è nascosto.. riconoscerlo per risolvere e poi… “lasciare andare” visto che parliamo di “passato “ (cancro) che sembra muoversi nel presente (Marte).
Ora il pianeta presente in Leone, ci chiede di recuperare le nostre forze e attivare le nostre risorse migliori per poter realizzare quelle piccole ma importanti cose che debbono prendere il posto di ciò che certe “strane sensazioni ed ansie” ci hanno permesso di sciogliere anche attraverso piccoli passaggi di disagi psicofisici.. fuoco su fuoco!! Azione e creatività.. “osare” diventa la parola d’ordine!! Il richiamo delle nostre energie più belle affinché ciò che sentiamo buono e giusto per noi sia realizzabile!